25 Luglio, Martedì, 2017
A- A A+

Storia del Quilling o Filigrana di carta

Il Quilling o Filigrana di carta è una tecnica creativa di lavorazione della carta vecchia oltre 500 anni. Il quilling si può considerare anche una tecnica artistica che ti permette di riciclare la carta: infatti, con un po' di fantasia in più, si possono utilizzare riviste, giornali e altra carta di scarto per realizzare decorazioni in perfetto stile quilling.

La tecnica del quilling consiste nell'arrotolare striscioline di carta dell'altezza minima di 3 mm per creare dei vortici dai quali si ricaveranno le varie forme: cuore, petalo, triangolo, freccia, occhio, ecc. Queste diverse forme di quilling potranno essere combinate fra di loro per ottenere delle fantastiche composizioni artistico-decorative.

Si presume che la tecnica del quilling abbia origini antichissime e localizzate nell'antico Medio Oriente.

Si pensa che il nome quilling derivi dal termine inglese quill che significa "penna d'oca" e sia legato all'abitudine degli antichi amanuensi di arrotolare strisce di carta attorno alla penna d'oca che utilizzavano per scrivere e, successivamente, applicarle sulle copertine dei libri per decorarle.

Insomma, il quilling ha una storia antichissima, ma la sua popolarità è stata sempre molto oscillante nel corso del tempo.

Dai risultati delle ricerche effettuate emerge che la tecnica del quilling è ancora poco diffusa in Italia. È maggiormente conosciuta e praticata all'estero, mantenendo il primato nei paesi orientali.